Divergent è un romanzo di fantascienza per ragazzi del 2011 di Veronica Roth, primo capitolo dell’omonima trilogia. Pubblicato in America il 3 maggio 2011, è uscito in Italia per la De Agostini il 22 marzo 2012.

Il romanzo è una distopia per ragazzi ambientata in un futuro non specificato in cui gli esseri umani hanno posto fine alle guerre dividendosi autonomamente in fazioni e svolgendo ognuno il mestiere più consono alle proprie naturali inclinazioni.

TRAMA

La storia si svolge a Chicago, in un futuro imprecisato. I primi due libri riferiscono che gli abitanti di Chicago sono gli unici esseri umani rimasti al mondo, e per proteggersi dalle minacce esterne hanno costruito una recinzione che corre tutt’intorno alla città, senza però sapere cosa ci sia all’esterno. La popolazione, per mantenere la pace raggiunta dopo la guerra e non essere lacerata da conflitti interni, si è divisa in cinque fazioni, ognuna delle quali svolge un preciso ruolo nella società:

  • I Candidi, che ritengono che la colpa della guerra sia l’ipocrisia, sono sinceri e dicono sempre la verità, e per questo si occupano della legge.
  • I Pacifici, che, reputando la malvagità la maggiore causa della guerra, sono gentili e rigettano l’aggressività, motivo per cui sono assistenti sociali, consulenti e coltivatori di terre.
  • Gli Eruditi, secondo cui la guerra è conseguenza dell’ignoranza, seguono la via della conoscenza e dedicano la vita alla cultura e lavorano come insegnanti, scienziati o ricercatori.
  • Gli Abneganti, che sono convinti che l’egoismo sia il motivo principale della guerra, sono al servizio degli altri per tutta la loro vita e, per questo loro comportamento altruistico, sono l’unica fazione a cui è permesso far parte del Governo della città.
  • Gli Intrepidi, che credono che la guerra sia causata dalla codardia, sono coraggiosi e forti, caratteristiche per cui alcuni li ritengono pazzi, e il loro compito è mantenere l’ordine all’interno della città. Si vestono di nero e hanno numerosi piercing e tatuaggi.

Esiste un ulteriore gruppo che vive all’interno della città, ossia gli Esclusi. Essi sono coloro che non sono riusciti a superare l’iniziazione ad una fazione, che si svolge all’età di 16 anni, o sono usciti dopo aver fatto parte di una fazione. La maggior parte degli Esclusi sono Intrepidi che, dopo aver superato il limite d’età per far parte di quella fazione, hanno due possibilità: diventare Esclusi o suicidarsi. Gli Esclusi vivono nei sobborghi della città mendicando nel degrado e nella povertà più totali, e hanno rapporti solo con gli Abneganti, che gli danno il cibo (prodotto dai Pacifici) che avanza dopo essere stato distribuito fra le cinque fazioni.

L’autrice, Veronica Roth, nel 2014

Beatrice Prior è una sedicenne che vive con i suoi genitori e suo fratello Caleb. La sua è una famiglia della fazione degli Abneganti. Come ogni sedicenne, si dovrà sottoporre al Test Attitudinale, che le imporrà di compiere delle scelte, e in base a queste analizzerà la sua personalità e le consiglierà la fazione in cui potrà trovarsi meglio, e successivamente alla “Cerimonia della Scelta”, durante la quale dovrà prendere una decisione che la vincolerà per il resto della sua vita: rimanere nella sua fazione, con la sua famiglia, oppure abbandonare tutto e trasferirsi in un’altra fazione, più consona alla sua personalità ma lontano dai suoi affetti. Quando si sottopone al Test Attitudinale, esso produce risultati multipli: Beatrice scopre dunque di essere una Divergente, ovvero di avere caratteristiche che la rendono adatta a più di una fazione. Tori, la donna degli Intrepidi incaricata di eseguire il test, le dice di non farne parola: essere una Divergente è molto pericoloso, in quanto il Governo dà la caccia ai Divergenti, e per proteggerla manomette il risultato, facendo risultare che esso ha dato come risultato la fazione degli Abneganti. Piena di dubbi e domande, Beatrice giunge al giorno della scelta e durante la cerimonia sceglie gli Intrepidi, mentre suo fratello Caleb, sorprendendo tutti, sceglie gli Eruditi.

Stanca della vita da Abnegante, lascia quindi la famiglia e raggiunge la sede degli Intrepidi, dove dovrà sottoporsi all’addestramento. Beatrice (che nel frattempo decide di farsi chiamare ‘Tris’, in quanto tra gli Intrepidi tutti possono scegliersi un soprannome) si ritrova a dover affrontare un’iniziazione alla nuova fazione incredibilmente dura: per diventare un vero Intrepido bisogna controllare le proprie paure, il che significa anche saltare dai treni in corsa, imparare a sparare, combattere corpo a corpo con altri Intrepidi e partecipare ad esercitazioni. Parte dell’iniziazione consiste anche nell’eseguire dei test in cui si assumono dei liquidi, detti sieri di simulazione, che provocano delle allucinazioni basate sulle proprie paure. Nonostante tutto, Tris è decisa a non diventare un’Esclusa e si impegna al massimo per superare i moduli dell’iniziazione, e il suo essere una Divergente la aiuta. Durante l’iniziazione conosce nuove persone, tra cui gli amici Will, Christina e Al e il suo istruttore Quattro, inizialmente molto severo, ma di cui poi si innamora e con cui stabilisce una relazione in segreto. Raccoglie però anche l’astio e le invidie di altri Intrepidi. Sarà proprio Quattro ad accorgersi che Tris è una Divergente e ad insegnarle come affrontare le simulazioni evitando di compiere le scelte che la smaschererebbero come Divergente.

Finita la cerimonia che sancisce Beatrice come una vera e propria Intrepida, i capi-fazione iniettano a tutti uno strano liquido, dicendo che si tratta di un semplice chip che servirà a rintracciarli in caso di smarrimento. Quella stessa notte, però, Tris viene svegliata da alcuni rumori: intorno a lei sono divenuti tutti degli automi e si preparano a combattere, così capisce che quel liquido in realtà è un sistema di controllo a distanza inventato dagli Eruditi, che, servendosi degli Intrepidi, vogliono distruggere la fazione degli Abneganti per prendere in mano il Governo, e su di lei il liquido non fa effetto perché è una Divergente.

Mentre insieme a Quattro, anche lui immune al siero, è intenta a fermare la rivolta, viene colpita e catturata. A Quattro viene fatta un’ulteriore iniezione, e poi viene spedito nel centro di controllo a supervisionare che tutto vada per il meglio. Tris invece deve essere eliminata e degli Intrepidi cercano di spararle.

Mentre è sul punto di morire, sua madre appare dal nulla e spara agli Intrepidi salvandola, rivelandole che anche lei era stata un’Intrepida prima di cambiare fazione. Scappano insieme verso il nascondiglio dove ci sono ad aspettarle il resto della famiglia ed altri Abneganti, tra cui Marcus, il padre di Quattro. Poco prima di mettersi al sicuro vengono però raggiunte da alcuni soldati e sua madre si sacrifica per permettere a Tris di scappare. Tris poi, per salvarsi, uccide l’amico Will, anche lui sotto l’effetto del siero degli Eruditi, e di cui l’amica Christina era innamorata.

Giunta al nascondiglio, Beatrice escogita un piano: lei, suo padre, Caleb e Marcus raggiungeranno il centro di controllo per distruggere i computer con cui viene controllato l’esercito di Intrepidi, mentre gli altri si rifugeranno nella fazione dei Pacifici.

Il piano funziona: Tris riesce a “risvegliare” Quattro e con lui ruba l’hard disk contenente il piano di controllo, liberando gli Intrepidi, che tornano ad essere loro stessi. Lasciandosi alle spalle il cadavere di suo padre, rimasto ucciso da una guardia, sale sul treno con Quattro, Caleb, Marcus e Peter, un Intrepido che durante l’iniziazione aveva tentato di ucciderla, e insieme si dirigono dai Pacifici.